ViViAMO San Laise: all’ ex base NATO tante attività per l’ estate 2020

di Fabio Lauri

Dopo mesi di paura e chiusura in casa, voglia di uscire e bisogno di relazioni sociali, la Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia(FBNAI), il 22 giugno avvierà finalmente le proprie iniziative per l’estate 2020, proponendo una serie di attività per l’educazione, la cultura, lo svago e il tempo libero. Il tutto nel pieno rispetto delle misure di sicurezza dettate dalle svariate normative in tema di Covid-19.

L’area occidentale di Napoli ritornerà a godere di San Laise, la collina alle spalle di Bagnoli che ospitava la base militare NATO, con una serie di laboratori, attività ricreative, attività di supporto, tutte gratuite. Il Parco San Laise è aperto al pubblico dalle ore 17:00, con ingresso contingentato, e, a partire dal 22 giugno, previa iscrizione, fornirà le seguenti attività:

  • Attività di mattina:
  • Laboratorio musicale e creativo per bambini (3-6 anni)
  • Laboratorio di creatività didattica per bambini (6-10 anni)
  • Laboratorio ludico per bambini (6-10 anni)
  • Laboratorio di teatro per bambini (6-10 anni)
  • Campo estivo per bambini (4-11 anni)
  • Campo estivo per adolescenti (12-16 anni)

 

  • Attività di pomeriggio:
  • Laboratorio selfie e cortometraggio per adolescenti
  • Laboratorio di percussioniper adolescenti
  • Laboratorio di rapper adolescenti
  • Attività ludiche per bambini (3-6 anni), di sabato

 

  • Consulenza legale gratuita su prenotazione

 

  • Consulenza psicologica gratuita su prenotazione

 

“Continuiamo a credere – afferma Maria Patrizia Stasi, Presidente della FBNAI – cheil Parco San Laise sia una occasione imperdibile di sperimentazione. Sperimentare cioè, attraverso attività educative, iniziative culturali e del tempo libero, percorsi di formazione, incontri e seminari di approfondimento, la costruzione di una Comunità Educante che abbia cura di sé, del territorio, del futuro culturale ed imprenditoriale dei ragazzi e dei giovani. Vorremmo che tutto quello che nel Parco avviene, sia la miccia per innescare ulteriori proposte ed idee, nuove prassi, nuove modalità di relazione ed interscambio. Per questo il nostro continuo impegno a costruire “reti” tra organizzazioni e singoli cittadini che hanno come comune impegno quello di far crescere l’attenzione verso i più fragili, il rispetto e la cura. Vorremmo cioè che San Laise divenisse il luogo dove i giovani possono realizzare i loro sogni imprenditoriali, dove le famiglie trovino risposte alle loro problematiche, dove i minori abbiano voce e  riescano a trovare stimoli adeguati per arricchire la propria crescita e le proprie competenze. Al nostro fianco istituzioni, realtà del Terzo Settore, imprenditori intelligenti, cittadini, artisti. Uno speciale ringraziamento va a Lucia Fortini, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Campania, che condivide e crede in questa visione e che, delicatamente e con discrezione, accompagna e sostiene le nostre iniziative.”

 

Ma non finisce qui: a partire da luglio le proposte si arricchiranno con “tris d’arte”  una programmazione culturale che, a partire dal 10 luglio, vedrà l’inizio della rassegna SanLaise Jazz con il direttore artistico Max Puglia; dal 15 sarà godibile la mostra “la nave asilo Caracciolo” curata dalla Fondazione Thesys Museo del Mare; a settembre quattro serate di “Riflessioni” con presentazione di libri che raccontano di legalità, coraggio, rinascita, coordinate da Peppe Lanzetta.

 

L’ennesima buona notizia per Bagnoli, che potrà tornare a godere di servizi, spazi verdi, benessere, tutto gratuitamente. Altri servizi specifici ovviamente, come la piscina o il cinema all’aperto, restano a pagamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *